Grom, il gelato come una volta

grom_gelato

ita Non dire di aver assaggiato la panna, se prima non hai provato quella di Grom…  – Mi diceva.
Esagerata! – Pronta la mia risposta.
Eppure? Grom, meriti un post tutto tuo 🙂
“…Nessun utilizzo di coloranti, aromi, conservanti ed emulsionanti, acqua della sorgente di Sparea come base per i sorbetti e latte fresco intero di alta qualitĂ ’ per i gelati, uova di galline allevate a terra e selezioni dei migliori cacao e caffè’ del centro America “
Grom e’ questo, unito ad un gusto che poche volte ho ritrovato in un gelato. Mantecato e servito alla vecchia maniera, in vaschette credo di acciaio, si presenta con una consistenza simile ad uno yogurt molto denso.
Tra i gusti, non tantissime scelte (ma quelle giuste) che cambiano di mese in mese secondo il semplice e sano principio di stagionalita’.
Niente franchising, tanta attenzione per l’ambiente e dunque per la genuinita’ dei prodotti. Grande stima e ammirazione per gli ideatori e promotori di questo progetto, che purtroppo ad oggi ancora non ha torvato partner nel sud Italia. Lo troverete per esempio a New York ma da Roma in giu’, potrete solo fidarvi delle mie parole: tra le strade di Perugia una sinfonia di cioccolato, che dal latte sfumava al  fondente, incontravano i signori crema e caffè…Ci studiammo, c’assaggiammo e tra una chiacchiera e l’altra fui costretta a capitolare: Hai ragione, se non hai provato Grom…

eng  Grom, the ice cream as back in times
“You can’t say that you really tasted the cream, if you still haven’t tasted that one by Grom”, they told me.

“You’re exaggerating!” I replied.
And then…? Grom…you deserve your article!
“We don’t use flavor enhancers, coloring agents, preservatives and emulsifiers. We use the water from the Sparea source as base for the sorbets, and fresh whole quality milk for the ice creams. Our eggs are from hens that are bred on the fields, and we select the best kinds of cocoa and coffee from the South America.”
That’s Grom, with a special taste that I’ve already found into an ice cream not so many times. Their ice cream is creamed, and they serve it as in the past: they use to put it into a steel bowl, I guess, and it has the same consistency of a very thick yogurt. Regarding the different flavors, there is not a wide range of choice (but they’re right as well). And they change during the months as the seasons do. Simple and pure.
There’s no franchising, but a lot of attention to the environment and then to the genuineness of the products.
I feel a lot of respect and admiration for the creators and promoters of this project. But unfortunately it hasn’t find yet a proper partnership in the south of the Italy. You’ll find it, for example, in New York, but from Rome to the south, believe in me: through the streets of Perugia a chocolate symphony, that from the milk faded into the plain, met Mrs Cream and Mr Coffee. We examined each other, we tasted each other, and while I was chatting I’ve been forced to confess: you’re right, if you haven’t tested Grom…

tavoloper2_grom
puoi provarlo anche a… >>

Osteria a Priori

ita Lo ammetto, ero veramente stanca e la degustazione di ben 2 calici di rossi strong ( Morcinaia e Sagrantino di Montefalco) non mi ha aiutata, ma ho raggiunto una consapevolezza: per me, il tartufo nero estivo grattugiato qui e li, non sa di granche’ e sinceramente non lo preferisco. Per Francesca e’  “in purezza”, per me (attenzione, quel tipo li) va con accortenza cucinato e cotto in qualche modo.
Cmq, detto cio’, l’esperienza e’ stata simpatica. Da un vicoletto in pieno centro perugino, si raggiunge l’ Osteria a Priori, scovata su Tripadvisor e che gode di un’ottima reputazione sul web.
Piccola, un po’ in disordine, ma di quel disordine che fa arredo. Adorabile cucina a vista e 30 anni per decidermi dove volevo sedere, ambienti diversi mi hanno creato confusione 🙂
Decido, mi accomodo e un po’ influenzata dai consigli letti qui e li, scelgo cosa bere e ovviamente mangiare. Come al solito non posso fare a meno dell’antipasto, sussegue il primo ma non arriva il secondo: mai andare a cena fuori se e’ sabato e se la cucina e’ piccola! Ma poco male perche’ sono onesta, nulla mi ha particolarmente colpita e mi chiedo alla Marzullo, quanto la percezione del cibo conta sul suo effettivo gusto?
Cioe’, se mi arriva davanti il ragu’ piu’ buono al mondo, la poesia che un tempo fu di nonna Raf, e lo assaggio per la prima volta purtroppo proprio quando il mio spirito non e’ affamato, a me, quel ragu’, proprio quello la, cosa mi lascera’? Boh, mi sa che ci devo ritornare, magari in settimana e magari non dopo il pomeriggio cioccolatoso a Perugia.
Osteria a priori, Food in Umbria to eat and buy…perche’ dimenticavo, qui e’ possibile comprare cio’ che mangi.
Piu’ o meno.

tavoloper2_osteria_a_priori
Via dei Priori, 39 – 06123 Perugia
T. +39 075 57 27 098 – mangiabene@osteriaapriori.it
Chiuso il martedi.
E’ sempre consigliata la prenotazione.

eng I have to admit it, I was very tired and the tasting of two strong reds (Morcinaia and Sagrantino di Montefalco) didn’t help me, but I got an awareness: in my opinion, the black summer truffle, here and there grated, doesn’t taste so well and actually I don’t prefer it. Francesca thinks that it’s pure, but I reckon that it has been cooked in a careful and particular way.
Anyway, it has been a nice experience. From a little street in the center of Perugia, you can reach the Osteria A Priori; we found it on Tripadvisor, and apparently it has an excellent reputation in the web.
Small and a bit messy, but that kind of mess that adds a sort of cuteness.
You can see a too nice kitchen from the tables, and I spent more or less 30 years to be sure about the place where I really wanted to sit. Different rooms confused me!
I decided, I sit down and I chose what order to drink and of course to eat, a bit influenced by some advices that I read on internet. As usual I can’t give up on the starter, then the first course, but not the same for the second one: never go out for dinner if it’s Saturday and the kitchen is small! But it’s ok because I have to be honest, nothing really surprised me and I ask to myself, in a Marzullo’s way, how much does the food perception influence its effective taste?
I mean…if they bring me the most delicious ragù ever, the poetry that back in time was from our grandmothers, and I taste it for the first time just the day when my soul is not hungry, what will that ragù leave on me? I guess I have to come back there, maybe during the week and not after the chocolate afternoon in Perugia.
Osteria a Priori, food in Umbria to eat and buy, because I forgot it: here it’s possible to buy what you eat.
More or less.

Via dei Priori, 39 – 06123 Perugia
T. +39 075 57 27 098 – mangiabene@osteriaapriori.it
Closed on Tuesday
Booking before is recommended

La casa del cioccolato

Quasi come un percorso dei sensi, sarĂ  l’incredibile odore di cioccolato a condurci verso l’ingresso!
Con colori caldi e atmosfera in fermento, qui la crisi sembra fermarsi e l’Italia addirittura svecchiarsi: un gruppo di giovani, infatti, ad accoglierci in questa visita guidata tra storia e gusto.
Affascinante la scuola che attraverso i vetri e’ possibile scorgere, la stessa dove fu girato il film Lezioni di Cioccolato con Luca Argentero.  E di lezione ce n’era una in corso, bellissima…ma peccato che non siamo riuscite a parteciparvi per questioni di orari  (va prenotata in tempo utile, così come la visita )
La parte migliore? Degustazione
Protagonista indiscusso? Bacio… Mangiarli con appena 7 giorni di vita…beh, tutt’altro sapore.
Interessante  il processo di produzione e distribuzione della fabbrica, adorabili le pubblicità vintage lungo tutto il percorso.
Che aggiungere, nonostante la cornice industriale, la Casa del Cioccolato resta un bell’esempio di valorizzazione storica e culturale di Perugia.

tavoloper2_perugina

Viale San Sisto n°207/C
localitĂ  San Sisto (Perugia)