3 Macronutrienti in un unico frullato

frutta-frullata-tavoloper2

Perfetto per una sana colazione o spuntino, facile e rapido da preparare, il frullato √® sempre un’ottima soluzione soprattutto per far mangiare la frutta ai bambini.
Ve ne propongo ora una versione invernale.

Ingredienti
1 mela renetta
1 carota
1/4 d’ananas
il succo di mezza arancia
120 gr. di yogurt magro opp 200 gr. di latte di soia
Mandorle a filetti

Semplicemente riunite la frutta ben sbucciata e tagliata a pezzi nel bicchiere del frullatore, aggiungete gli ingredienti liquidi e poi frullate il tutto.
Nel frattempo fate tostare le mandorle.
Versate il frullato in un bicchiere, aggiungete le mandorle tostate e gustate ūüėČ

Se ¬†il ¬†frullato¬†non √® per i bambini, pu√≤ essere un modo per consumare le bacche di goji che avrete messo in ammollo per una mezz’oretta prima nel latte o nello yogurt.

Ricco soprattutto di vitamina A e Vit C, leggermente sbilanciato in carboidrati, compensiamo la quota di grassi con l’aggiunta delle mandorle!
In questo modo otteniamo uno frullato ben bilanciato nei 3 macronutrienti.

Annunci

Montagna, abbuffate o grandi sciate?

Cosa posso aggiungere a questo week end?

tavolo-per-due-a-rivisondoli

Sciare √® una cosa spettacolare…sei tu e la montagna! Da lass√Ļ vedi il mondo e ti dici, asp√® che mo vengo a prenderti!
Di mio scierei dalle 8 fino alle 15 senza pausa! E lo faccio appena posso…sono una neofita dello sci e ne sono affamata. Amore a prima vista!
Siccome sono alle prime armi per me togliere gli sci, slacciare gli scarponi e fermarmi a pranzare con polenta, ricchi piatti di pasta, panini strabordanti, cioccolate calde e bombe è impensabile.
Non pensate quanto si bruci poi sciando! Soprattutto se siete dei provetti sciatori e quindi la fatica è minima, lasciate perdere le abbuffate nelle baite durante la mattinata, soprattutto se poi ci sarà quella serale dinnanzi al camino del proprio appartamento.

Personalmente faccio una ricca e varia colazione al mattino. Di sicuro c’√® sempre frutta fresca e secca; poi vario ma mi piace aggiungere sia del dolce che del salato. Allora via a yogurt con muesli e miele; pane tostato con miele o marmellata e perch√® no del pane tostato con prosciutto!
Durante la giornata un paio di soste soprattutto per bere qualcosa di caldo.Tè,caffè,se proprio siamo stati bravi anche una bella cioccolata ma solo quella!
Via libera ad un pò di frutta, ottima la banana, un pò di frutta secca tra mandorle ed uvetta quei mix energetici che già pronti in pratiche bustine sono perfetti da portare con se. perchè no una bella fetta fetta di crostata a marmellata però!!!
C’√© anche da dire che puo’ risultare pericoloso mangiare molto e riprendere a sciare…siamo in piena digestione (e a ben vedere dai piatti che escono sar√† anche bella pesante), il sangue affluisce prevalentemente allo stomaco riducendone la quantit√† ai muscoli che se vi devono portare su e gi√Ļ tra le piste ne hanno bisogno! Quindi si crea un bel conflitto: digestione lenta, muscoli non efficaci…rischiamo di farci male!
Siamo lì per divertirci non per abbuffarci.
Lasciamo il godereccio della montagna a momenti di riposo no di attività!
Ah dimenticavo…Stiamo sempre facendo sport, cerchiamo di bere molta acqua anche se il freddo non ci fa venire molta voglia!

Uva brinata, con zucchero e albume

tavoloper2_uva_brinata

Questa fa veramente la sua gran bella figura! Rapida ed indolore, a fine pasto l’uva brinata e’ un modo alternativo di presentare la frutta.
Su di un ripiano, stendiamo un foglio di carta da forno e cospargiamo dello zucchero.
In una ciotala sbattiamo il tuorlo d’uovo e immergiamo l’uva (personalmente preferisco quella nera).
Poi passiamola nella zucchero.
Il gioco e’ fatto, prendiamo la pigna, piuttosto che i chicchi separati, e riponiamoli in una scodella nel freezer.
Il tempo di congelare il tutto e servire (dopo averla fatta sbrinare leggermente).
Bella anche da vedere.