Polpette di melanzane

Falafel, Baingan Bharta, Eggplant Dip

Avrei proprio voglia di…Un pizzella fritta di mulignana!!
Altra ricetta napoletana dai mille metodi e procedimenti, ecco come le si fa a casa.
Lessiamo in abbondante acqua salata, le melanzane (tenere e fresche) spuntate e senza sbucciarle.
Quando vedremo che saranno diventate morbide (dopo una ventina di minuti ) scoliamole e lasciamo che perdano l’acqua.
Possiamo  strizzarle delicatamente in un panno o meglio ancora, possiamo lasciarle per un po’ con un peso sopra.
Tagliamole a metà, togliamo i semi in eccesso, tagliamole a tocchetti  e prepariamo l’impasto delle polpette!
Aggiungiamo alle melanzane, della mollica di pane ammollata e strizzata, molto basilico, aglio tritato (privo d’anima), sale, pepe, un uovo, un cucchiaio di olio e po’ di pecorino romano grattugiato.
Impastiamo e lasciamo riposare per un po’, coprendo il tutto con della pellicola.
Prendiamone un pugno, diamogli una forma sferica leggermente schiacciata, passiamole nel pan grattato e…
friggiamo!!!

Ingredienti
Melanzane
Mollica di pane
Basilico
Aglio
Sale
Pepe
Uovo
Olio
Pecorino romano
Pan grattato

Polpette fritte con uvetta e pinoli

polpette_fritte_tavoloper2

Tra i tanti ricordi enogastronomici legati alla mia infanzia, oggi rispolvero quello delle polpette!
Sara’ l’odore che ho sentito scendendo le scale, sara’ perche’ piu’ mi dicono di mettermi a dieta piu’ mi viene voglia di piatti fritti…insomma, la mia ricetta di oggi e’ questa!

Ingredienti:
Carne di bovino macinata
Mollica di pane raffermo
Uova
Latte
Parmigiano grattugiato
Sale
Uvetta
Pinoli
Olio di semi

In una scodella mettiamo la carne macinata e con le mani, ricreiamo al centro un po’ di spazio dove metterci:
– la mollica di pane raffermo (circa 1/5 rispetto alla carne utilizzata) tagliata a pezzi molto piccoli e  leggermente (leggermente!) bagnata nel latte;
– le uova (1 per ogni 250 gr di carne);
– il parmigliano grattugiato;
– un pizzico di sale
Impastiamo e facciamo attenzione affinche’ tutto sia ben amalgamato.
Copriamo con della pellicola l’impasto e riponiamo in frigo, lasciando  riposare per almeno un quarto d’ora.
Passato il tempo necessario, prendiamo un pugno d’impasto, mettiamoci qualche chicco di uvetta passa, un po’ di pinoli e con le mani prepariamo le nostre polpette leggermente schiacciate.
Friggiamo in una padella a fiamma bassa e in olio di semi (q.b.) ben caldo, finche’ le polpette non saranno dorate.
Mangiamone qualcuna appena alzata dall’olio….e per il resto riponiamo su carta assorbente  e serviamo ancora calde
🙂

Varianti
Al posto dell’uvetta e dei pinoli, e’ possibile aggiungere tocchetti di provola.
Oppure aglio, pepe e prezzemolo tritato al momento dell’impasto, evitando di bagnare la mollica nel latte ma magari con un poco poco d’acqua, oppure tritandola.