Tiramisù scomposto con pistokkeddos sardi, miscela cubana e mascarpone al caffè.

tiramisu-scomposto-con-miscela-cubana-botton-d'oro-e-mascarpone-aromatizzato-al-caffe

In alternativa al classico tiramisù, un modo originale per assaporare un buon caffè: Tiramisù scomposto con pistokkeddos sardi, miscela cubana e mascarpone al caffè. Cominciamo dalla crema!

Ingredienti per 6 porzioni
– 250g di mascarpone
– 2 uova
– 4 cucchiai di zucchero
– amaro al caffè, a piacere
– un pizzico di sale
Separiamo innanzitutto il tuorlo dall’albume.
Lavoriamo i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto cremoso a cui aggiungeremo una tazzina di amaro al caffè (andrà bene anche lo stesso caffè freddo e amaro). Aggiungiamo ora il mascarpone, mescoliamo e a piacere aggiustiamo con un altro pochino di liquore o zucchero.
A parte montiamo a neve gli albumi aggiungendo un pizzico di sale.
A mano o con lo sbattitore vi consiglio di aumentare piano piano la velocità e mantenere lo stesso verso durante il movimento.
Appena ottenuto un composto “fluffoso” (pare così si dica!) non facciamo smontare e uniamo gli albumi alla crema ottenuta in precedenza, aggiungendo man mano e mischiando i composti dal basso verso l’alto.
Mi raccomando la freschezza delle uova e una volta ottenuto il composto, lasciar riposare in frigo almeno un’ora.

Dopodiché non ci resta che piangere!  Scherzo, piuttosto armiamoci di buone materie prime e preparariamo un buon caffè!
In questo caso abbiamo utilizzato una miscela cubana consigliataci dal buon Giovanni, titolare del Botton D’oro a Rivisondoli e di cui spero presto di riuscire a raccontarvi (un’esperienza unica nella degustazione di caffè, che intanto  vi segnalo con quest’articolo scritto da un amico di Tavolo per 2, Andrea di Martino).
Quindi, nel frattempo che mettiamo la moka sul fuoco, riempiamo i bicchieri da servire con la crema di mascarpone e a piacere schegge di cioccolato fondente, per una nota croccante.
Serviamo con Pistokkeddos sardi e caffè appena fatto…rigorosamente caldo e amaro!

Chicchirichi

Chicchirichì - Negretto - Moretto

Diverse le marche in circolazione, qualcuno lo chiama negretto, altri non osano considerarlo.
Per me e’ Chicchirichi’, e da piccola e da grande,  ogni tanto ci sta… Ha il sapore dell’ infanzia, dei ricordi in un pomeriggio di cazzeggio 🙂
Gourmet, sapori tradizionali, cucina sana, intolleranze, il sale particolare, l’olio dop, che meraviglia il mondo enogastronomico ma linciatemi pure se ammetto a voce alta che  per me il gusto e’ anche questo, una discesa negli inferi: chicchirichi’ insano, di qualita’ discutibile, ok, ma che ci posso fare…a me, mi piace!

Ps. mi son sempre chiesta, ma al Nord u Chicchirichi u sann?