Il ragù del Tandem

Stasera mi sento ispirata da uno dei grandi piatti della tradizione partenopea quasi introvabile nei ristoranti della città, il ragù.

ragu-napoletano

Eduardo De Filippo diceva più o meno così:

‘O rraù ca me piace a me / Il ragù che a me piace
m’ ‘o ffaceva sulo mammà / me lo faceva solo mammà
A che m’aggio spusato a te /Da quando ti ho sposato
ne parlammo pè ne parlà / ne parliamo tanto per parla’
Io nun songo difficultuso /Io non sono difficile
ma luvàmmel’ ‘a miezo st’uso /Ma togliamoci quest’abitudine

Sì,va buono: cumme vuò tu  / Si, va bene: come vuoi tu.
Mò ce avéssem’ appiccecà? / Ora vorremmo pure litigare?
Tu che dice? Chest’ ‘è rraù? / Tu che dici? Questo è ragù?
E io m’ ‘o mmagno pè m’ ‘o mangià / Ed io me lo mangio tanto per mangiare
M’ ‘ a faja dicere na parola? / Ma me la fai dire una parola?
Chesta è carne c’ ‘ a pummarola / Questa è carne col pomodoro.

E forse è proprio questo il motivo della sua rarità, la tradizione è antica e trovare un ragù fatto bene è davvero cosa assai difficile.
Gli ingredienti sono semplici, ok..ma i tempi, per esempio, i tempi sono davvero lunghi: 8 ore! 8 ore in cui la carne  si spezza con un grissino e il pomodoro puppetea, senza mai attaccarsi al fondo e diventando scuro, dal sapore intenso.
Eppure, oltre allo storico ristorante Mimì alla ferrovia forse, a Napoli c’è un posto, giovane come chi l’ha ideato, in grado di riproporre questo piatto di cui noi amiamo parlare come una poesia, una poesia che si esprime dal cuore e che non si può improvvisare. Il Tandem, questo il nome del ristorante, ha fatto del ragù un vero must, riproponendolo come piatto unico: con ricotta o senza, con gli gnocchi o le mafaldine, qui puoi mangiare solo questo!
Forse non avrà pupp’tiato per 8 ore,ok, ma posso confermare che è davvero buono. La genialata poi, è stata riproporlo sotto forma di zuppa in cui fare la mitica scarpetta. Insomma, tra i vicoletti del centro storico, una piacevole e gustosa scoperta nel segno della tradizione.
E da profana,  sono davvero curiosa di sapere Eduardo cosa avrebbe scritto del Tandem e del suo ragù.

Ps. il mio cuoce per 3-4 ore, ma non è male…vi posterò la ricetta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...